La città

Novara è una città elegante ed accogliente, ricca d’arte, di cultura e di storia che gode di molte bellezze naturali. Con i suoi 104 mila abitanti, è la seconda città più popolosa del Piemonte dopo Torino ed è capoluogo dell’omonima provincia. La città è situata a 100 km da Torino e 50 km da Milano.

Cenni storici

Storicamente, la città fu fondata attorno all'anno 89 a.C. come colonia di diritto latino, in occasione della concessione della cittadinanza latina alle tribù celtiche della Gallia Transpadana. In età imperiale, Novara era un importante municipio ed era situata sulla strada tra Vercelli e Milano. Nel 187 a.C, la città fu conquistata dai romani, i quali lasciarono la loro impronta nelle mura che circondavano la città e che sono ancora visibili in Piazza Cavour, all’Istituto Santa Lucia e all’ex caserma dei vigili del fuoco. 

Alla caduta dell'Impero Romano Novara ebbe alcuni secoli bui, nel 569 d.C., i Longobardi si stabilirono nella città, unendosi alla popolazione indigena, portando il cristianesimo, divulgato secondo la tradizione da San Gaudenzio, primo vescovo della città. 
Al governo dei Vescovi succedette il potere dell'Imperatore Enrico V che distrusse le sue mura, da  Libero Comune  venne sottomessa da Federico Barbarossa nel 1154 e aderì alla Lega Lombarda.
Dall’inizio del Trecento le sorti della città si legano  a quelle di Milano e come  questa passò dai Visconti agli Sforza e viceversa per più di una volta, finché Carlo V non la conquistò nel 1530.

Novara fino al 1738, anno di passaggio ai Savoia, godette di pochi periodi di pace, stretta dalle lotte fra Stato della Chiesa e l'Imperatore, fra le nobili famiglie novaresi divise in due fazioni, la "sanguinea" di tendenza guelfa e quella "rotonda" affine ai ghibellini, fra gli Sforza ed i Visconti.
Con il governo Sabaudo Novara riprese la crescita economica e edilizia e la città pose le basi per l’eccezionale sviluppo industriale del Novecento.
 

Novara oggi

ll monumento più celebre di Novara è la basilica di San Gaudenzio, costruita tra fine Cinquecento ed inizio Seicento, e caratterizzata dall'imponente cupola neoclassica.Centro della vita religiosa cittadina è l'imponente Duomo, costruito a metà del XIX secolo sui resti di una preesistente cattedrale romanica.

Di fronte al Duomo si trova il Battistero, il più antico edificio della città tuttora esistente e una delle più antiche architetture paleocristiane del Piemonte.

Poco distante dal Duomo è situato il cortile del Broletto. Esso è un complesso architettonico costituito da quattro palazzi storici disposti a quadrilatero, sorti in epoche diverse con materiali ed elementi decorativi non coerenti tra loro, che si affacciano sul cortile centrale: il palazzo del Comune, il palazzo dei Paratici, il palazzo del Podestà e il palazzo dei Referendari. Il Broletto fu anche sede delle carceri, poi delle corporazioni artigiane e ospita oggi i Musei Civici, con collezioni d'arte e reperti archeologici della storia novarese.

Non lontano da piazza della Repubblica si trova la triangolare e caratteristica piazza Cesare Battisti. Essa costituisce il centro della città di Novara che è indicato da una piccola mattonella triangolare sul selciato, riconoscibile perché differente dalla altre che costituiscono la pavimentazione della piazza.

La piazza più grande è piazza Martiri della Libertà dominata dalla statua equestre intitolata a Vittorio Emanuele II, primo re d'Italia, incoronato proprio a Novara. Su piazza Martiri si affacciano poi il Castello Visconteo-Sforzesco, opera dei signori milanesi e il Teatro Coccia. Il Castello è circondato dall'Allea, uno dei più grandi giardini pubblici di Novara.

Molti sono i musei che potrete visitare a Novara tra cui il museo di Storia Naturale Faraggiana, il museo Storico Novarese A. Rossini e il Complesso Monumentale del Broletto.

Inoltre a Novara non mancano occasioni per festeggiare che cominciano in gennaio con la antica Sagra patronale di San Gaudenzio con le sue caratteristiche bancarelle. Segue la Fiera di Marzo, che si svolge il primo week-end del mese, la Fiera di Agosto e quella di Novembre.

Prodotti tipici

Protagonisti assoluti della tavola novarese sono il riso e il Gorgonzola.  Il piatto tipico novarese è la "paniscia”, riso cotto in brodo vegetale con salsiccia e fagioli, seguito dagli "Gnocchi con il Gorgonzola", dal Tapulon, dalla Rustida con polenta, dalle rane e dai salumi come il salam dela duja.

Come arrivare

Novara può essere raggiunta facilmente in aereo in quanto gli aeroporti più vicini alla città sono i due milanesi: Malpensa e Linate. Utilizzabile anche l’aeroporto di Bergamo Orio al Serio e quello della città di Torino a Caselle. Oppure in treno grazie alle Ferrovie dello Stato (www.trenitalia.com) e le Ferrovie Nord che collegano Novara a molte altre città. 

Trasporti Pubblici

La S.U.N è la società che si occupa del trasporto pubblico urbano con molte linee che permettono collegamenti facili e veloci in tutta la città.

Al link troverete la mappa dei collegamenti delle varie linee: file:///C:/Users/SARA/Desktop/reteTrasporto2016%20(1).pdf

Per le linee extraurbane della provincia: